Il contributo propone i principali esiti di ricerca derivanti dalla realizzazione a livello europeo delle Linee Guida per lo Sviluppo delle Competenze digitali nei lavoratori delle Industrie Creative, sviluppate all’interno del pro- getto Erasmus+ KA204 DigiCulture (Improving the Digital Competences and Social Inclusion of Adults in Creative Industries, 2018-2021). La ricerca si è articolata in diverse fasi ed è stata condotta dal 2018 al 2021 utilizzando differenti tecniche e strumenti di acquisizione e analisi dei dati, tra cui un’analisi sistematica della letteratura nel campo della promozione delle Competenze digitali per adulti operanti nell’Industria Creativa, la somministrazione di un questionario (N=148) e interviste in profondità a stakeholder del settore (N=21). I risultati evidenziano, tra l’altro, che le necessità educative in termini di applicazione delle tecniche digitali non subiscono modifiche sostanziali dopo la pandemia da COVID-19, pur confermandone l’urgenza di sviluppo. Dai dati raccolti in seno alla ricerca, viene sottolineato l’imperativo di promuovere tale abilità nel contesto dell’educazione degli adulti, utile anche in termini di promozione della cooperazione sociale, delle competenze di cittadinanza attiva e dello sviluppo personale.

Re, M.r. (2022). Promuovere le Competenze digitali e il Pensiero critico nei professionisti dell’Industria Creativa. Il progetto DigiCulture. In Antonella Poce Maria Rosaria Re (a cura di), Pensiero critico tra scuola, università e mondo del lavoro. Esperienze innovative di formazione / Critical thinking between schools, universities and the workplace. Innovative learning experiences (pp. 81-91). Napoli : Edizioni Scientifiche Italiane.

Promuovere le Competenze digitali e il Pensiero critico nei professionisti dell’Industria Creativa. Il progetto DigiCulture

Maria Rosaria Re
2022-01-01

Abstract

Il contributo propone i principali esiti di ricerca derivanti dalla realizzazione a livello europeo delle Linee Guida per lo Sviluppo delle Competenze digitali nei lavoratori delle Industrie Creative, sviluppate all’interno del pro- getto Erasmus+ KA204 DigiCulture (Improving the Digital Competences and Social Inclusion of Adults in Creative Industries, 2018-2021). La ricerca si è articolata in diverse fasi ed è stata condotta dal 2018 al 2021 utilizzando differenti tecniche e strumenti di acquisizione e analisi dei dati, tra cui un’analisi sistematica della letteratura nel campo della promozione delle Competenze digitali per adulti operanti nell’Industria Creativa, la somministrazione di un questionario (N=148) e interviste in profondità a stakeholder del settore (N=21). I risultati evidenziano, tra l’altro, che le necessità educative in termini di applicazione delle tecniche digitali non subiscono modifiche sostanziali dopo la pandemia da COVID-19, pur confermandone l’urgenza di sviluppo. Dai dati raccolti in seno alla ricerca, viene sottolineato l’imperativo di promuovere tale abilità nel contesto dell’educazione degli adulti, utile anche in termini di promozione della cooperazione sociale, delle competenze di cittadinanza attiva e dello sviluppo personale.
2022
Settore M-PED/04
Italian
Rilevanza internazionale
Capitolo o saggio
Educazione degli adulti
Competenze digitali
Pensiero critico
Industrie Creative
MOOC
Re, M.r. (2022). Promuovere le Competenze digitali e il Pensiero critico nei professionisti dell’Industria Creativa. Il progetto DigiCulture. In Antonella Poce Maria Rosaria Re (a cura di), Pensiero critico tra scuola, università e mondo del lavoro. Esperienze innovative di formazione / Critical thinking between schools, universities and the workplace. Innovative learning experiences (pp. 81-91). Napoli : Edizioni Scientifiche Italiane.
Re, Mr
Contributo in libro
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
POCE-RE - Cap.Re.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 434.24 kB
Formato Adobe PDF
434.24 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/373467
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact