Ipotiroidismo subclinico materno come fattore di rischio per i difetti congeniti settali