La tematica della corporate social responsibility costituisce da tempo oggetto di attenzione da parte degli studiosi di management, nonché da parte dei diversi attori socio-istituzionali a cui, nel panorama politico-economico, è demandata la pianificazione e implementazione delle policy di organizzazioni complesse quali imprese, pubbliche amministrazioni, aziende not for profit e organizzazioni non governative. Tale interesse è oggi ancor più sentito a causa dei possibili riflessi negativi che l’attività del sistema delle imprese ha dimostrato negli ultimi anni di poter produrre sulle diverse sfere della società. In proposito, basti pensare, da un lato, ai recenti scandali finanziari, con i sottesi danni perpetrati agli investitori; dall’altro, all’inquinamento prodotto da talune imprese operanti in particolari settori di attività economica, quale quello della produzione e distribuzione di idrocarburi. Proprio il settore energetico costituisce il contesto di riferimento dello studio condotto nel presente contributo. In quest’ultimo, in particolare, si effettua un’analisi di tipo qualitativo circa la policy di corporate social responsibility posta recentemente in essere dalla public utility italiana ENI. Il contributo si sviluppa come segue. Si delinea, inizialmente, il quadro di riferimento in argomento, con la contestualizzazione di taluni aspetti di carattere teorico sul tema della corporate social responsibility. Si introducono, successivamente, un sintetico recente profilo del gruppo ENI nonché le macro-aree in cui l’attuale policy di corporate social responsibility si caratterizza. Si approfondisce quindi il sistema di corporate governance correntemente adottato dall’impresa, con uno studio sul livello di applicazione dei principi contenuti nel Codice di Autodisciplina per le Società Quotate. Si esaminano, infine, le diverse modalità attraverso cui ENI coinvolge nelle proprie operazioni aziendali i suoi diversi stakeholder. In proposito, attenzione particolare è dedicata alla recente esperienza di Saipem, società del gruppo, nella costruzione di una pipeline in Azerbaijan. Dal punto di vista metodologico l’analisi, di natura qualitativa, si basa sia su fonti primarie, quali interviste aperte condotte presso il Dipartimento Sostenibilità di ENI, sia su fonti secondarie, quali bilanci aziendali e di sostenibilità, relazioni di corporate governance e fact book interni.

Abatecola, G. (2008). Responsabilità sociale in ENI: corporate governance e stakeholder engagement. In R. Cafferata (a cura di), L'Impresa pubblica nell'Unione Europea (pp. 75-105). Roma : Aracne.

Responsabilità sociale in ENI: corporate governance e stakeholder engagement

ABATECOLA, GIANPAOLO
2008

Abstract

La tematica della corporate social responsibility costituisce da tempo oggetto di attenzione da parte degli studiosi di management, nonché da parte dei diversi attori socio-istituzionali a cui, nel panorama politico-economico, è demandata la pianificazione e implementazione delle policy di organizzazioni complesse quali imprese, pubbliche amministrazioni, aziende not for profit e organizzazioni non governative. Tale interesse è oggi ancor più sentito a causa dei possibili riflessi negativi che l’attività del sistema delle imprese ha dimostrato negli ultimi anni di poter produrre sulle diverse sfere della società. In proposito, basti pensare, da un lato, ai recenti scandali finanziari, con i sottesi danni perpetrati agli investitori; dall’altro, all’inquinamento prodotto da talune imprese operanti in particolari settori di attività economica, quale quello della produzione e distribuzione di idrocarburi. Proprio il settore energetico costituisce il contesto di riferimento dello studio condotto nel presente contributo. In quest’ultimo, in particolare, si effettua un’analisi di tipo qualitativo circa la policy di corporate social responsibility posta recentemente in essere dalla public utility italiana ENI. Il contributo si sviluppa come segue. Si delinea, inizialmente, il quadro di riferimento in argomento, con la contestualizzazione di taluni aspetti di carattere teorico sul tema della corporate social responsibility. Si introducono, successivamente, un sintetico recente profilo del gruppo ENI nonché le macro-aree in cui l’attuale policy di corporate social responsibility si caratterizza. Si approfondisce quindi il sistema di corporate governance correntemente adottato dall’impresa, con uno studio sul livello di applicazione dei principi contenuti nel Codice di Autodisciplina per le Società Quotate. Si esaminano, infine, le diverse modalità attraverso cui ENI coinvolge nelle proprie operazioni aziendali i suoi diversi stakeholder. In proposito, attenzione particolare è dedicata alla recente esperienza di Saipem, società del gruppo, nella costruzione di una pipeline in Azerbaijan. Dal punto di vista metodologico l’analisi, di natura qualitativa, si basa sia su fonti primarie, quali interviste aperte condotte presso il Dipartimento Sostenibilità di ENI, sia su fonti secondarie, quali bilanci aziendali e di sostenibilità, relazioni di corporate governance e fact book interni.
Settore SECS-P/08 - Economia e Gestione delle Imprese
Italian
Rilevanza nazionale
Capitolo o saggio
Abatecola, G. (2008). Responsabilità sociale in ENI: corporate governance e stakeholder engagement. In R. Cafferata (a cura di), L'Impresa pubblica nell'Unione Europea (pp. 75-105). Roma : Aracne.
Abatecola, G
Contributo in libro
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/75949
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact