L’opera si propone di individuare ed analizzare, seguendo un approccio di tipo sistematico, le principali disposizioni normative che prevedono l’esplicazione di un potere di ordinanza da parte della pubblica amministrazione nel particolare settore del diritto ambientale. Secondariamente, l’opera affronta il problema del rapporto fra l’esercizio del potere amministrativo e il sindacato del giudice penale nei casi in cui l’attuazione dell’ordinanza dia luogo a condotte che, astrattamente considerate, presentino una penale rilevanza. Nello specifico, la tesi si articola in quattro capitoli: il primo capitolo, di carattere introduttivo, tratta del potere di ordinanza, in genere, della pubblica amministrazione con particolare riguardo alle ordinanze di necessità ed urgenza; il secondo capitolo è relativo al potere di ordinanza con specifico riferimento al settore della gestione dei rifiuti e all’esplicazione di tale potere da parte delle autorità comunali; il terzo capitolo è inerente alle ordinanze in materia di inquinamento atmosferico e analizza l’evoluzione della normativa di settore oltrechè lo specifico rapporto della stessa con il reato contravvenzionale di cui all’art. 674 c.p.; il quarto capitolo tratta del problema dei rapporti fra il potere di ordinanza della p.a. e il sindacato del giudice penale, nelle ipotesi in cui l’esecuzione dell’ordinanza dia luogo a fatti astrattamente configurabili come fattispecie di reato.

Dubolino, C. (2009). Il potere di ordinanza della pubblica amministrazione in materia di diritto ambientale.

Il potere di ordinanza della pubblica amministrazione in materia di diritto ambientale

2009-01-15T10:12:16Z

Abstract

L’opera si propone di individuare ed analizzare, seguendo un approccio di tipo sistematico, le principali disposizioni normative che prevedono l’esplicazione di un potere di ordinanza da parte della pubblica amministrazione nel particolare settore del diritto ambientale. Secondariamente, l’opera affronta il problema del rapporto fra l’esercizio del potere amministrativo e il sindacato del giudice penale nei casi in cui l’attuazione dell’ordinanza dia luogo a condotte che, astrattamente considerate, presentino una penale rilevanza. Nello specifico, la tesi si articola in quattro capitoli: il primo capitolo, di carattere introduttivo, tratta del potere di ordinanza, in genere, della pubblica amministrazione con particolare riguardo alle ordinanze di necessità ed urgenza; il secondo capitolo è relativo al potere di ordinanza con specifico riferimento al settore della gestione dei rifiuti e all’esplicazione di tale potere da parte delle autorità comunali; il terzo capitolo è inerente alle ordinanze in materia di inquinamento atmosferico e analizza l’evoluzione della normativa di settore oltrechè lo specifico rapporto della stessa con il reato contravvenzionale di cui all’art. 674 c.p.; il quarto capitolo tratta del problema dei rapporti fra il potere di ordinanza della p.a. e il sindacato del giudice penale, nelle ipotesi in cui l’esecuzione dell’ordinanza dia luogo a fatti astrattamente configurabili come fattispecie di reato.
A.A. 2007/2008
ordinanza
ambiente
sindaco
inquinamento
rifiuti
elettrosmog
pubblica amministrazione
necessità
urgenza
reato
Settore IUS/10 - Diritto Amministrativo
it
Tesi di dottorato
Dubolino, C. (2009). Il potere di ordinanza della pubblica amministrazione in materia di diritto ambientale.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
tesi dottorato.pdf

non disponibili

Dimensione 638.32 kB
Formato Adobe PDF
638.32 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/754
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact