Objective: the aim of the present study has been to investigate child sexuality in Italian population between 2 and 12 years trough maternal observation and to value gender differences in the expression of these behaviors. At the same time, has been established the conditions for the validation of Child Sexual Behavior Inventory 3(Friedrich, 1997) in Italian language. Method: After the translation of the CSBI 3 trough translation-back-traslation, has been realised a pilot study to evaluate the applicability of this questionnaire for Italian population. Subsequently the CSBI 3 has been administred to small groups of mothers to reach data about Italian child sexuality. The pilot study has obtained valid results from 466 mothers whereas the next study has reached 351 observations. The gender differences has been elaborated trough chi-square test. Results: findings suggest that CSBI can be utilized in Italy too and that, in accord with international literature, sexual behaviour change in relation of age and gender. The mainly expressed behaviours by Italian child are the ones connected to the following domains: self-stimulation, exhibitionism, boundary problems, sexual knowledge. Males, compared with females, express more behaviours of self-stimulation, more preference to observe pictures of nude. Females, compared with males, instead prefer to do sexual play with dolls, are more seductive, dress like opposite sex, prefer to watch TV or movies that show nudity or sex. Key words: child sexual behaviour, CSBI.

Scopo: Scopo del presente lavoro è stato quello di indagare la sessualità infantile nella popolazione italiana fra i 2 ed i 12 anni attraverso l’osservazione materna e valutare le differenze di genere nell’espressione di tali comportamenti. Parallelamente si sono volute creare le condizioni per la validazione del Child Sexual Behavior Inventory 3 (Friedrich, 1997) in lingua italiana. Materiali e Metodi: Dopo aver tradotto il Child Sexual Behavior Inventory mediante translation back translation, si è svolta una ricerca pilota per valutare l’applicabilità dello strumento nella popolazione italiana. Successivamente si è iniziata la somministrazione del CSBI-3 in piccoli gruppi per raccogliere dati sulla sessualità infantile italiana. La ricerca pilota ha raccolto l’osservazione di 466 mamme; la ricerca successiva ha raccolto l’osservazione di 351 mamme. Sono state elaborate le differenze di genere attraverso il test del chi quadro. Risultati: i risultati suggeriscono che il CSBI può essere somministrato anche nella popolazione italiane e che, in linea con la letteratura internazionale, il comportamento sessuale varia in funzione dell’età e del genere. I comportamenti sessuali maggiormente espressi dai bambini italiani sono quelli relativi ai domini di: autostimolazione, esibizionismo, distanze interpersonali, conoscenze sessuali. I maschi mostrano maggiori comportamenti autostimolatori, maggiore preferenza per la visione di foto di nudi, maggiori conoscenze sessuali rispetto alle femmine. Le femmine, nel confronto con i maschi, giocano di più con le bambole, sono più seduttive, vestono maggiormente come il sesso opposto e preferiscono vedere in tv scene di nudità o sesso.

Podda, M. (2009). Indagine conoscitiva sul comportamento sesuale dai 2 ai 12 anni attraverso il child sexul behavior inventory: considerazioni neuropsicoendocrinologiche.

Indagine conoscitiva sul comportamento sesuale dai 2 ai 12 anni attraverso il child sexul behavior inventory: considerazioni neuropsicoendocrinologiche

PODDA, MARTA
2009-01-13

Abstract

Scopo: Scopo del presente lavoro è stato quello di indagare la sessualità infantile nella popolazione italiana fra i 2 ed i 12 anni attraverso l’osservazione materna e valutare le differenze di genere nell’espressione di tali comportamenti. Parallelamente si sono volute creare le condizioni per la validazione del Child Sexual Behavior Inventory 3 (Friedrich, 1997) in lingua italiana. Materiali e Metodi: Dopo aver tradotto il Child Sexual Behavior Inventory mediante translation back translation, si è svolta una ricerca pilota per valutare l’applicabilità dello strumento nella popolazione italiana. Successivamente si è iniziata la somministrazione del CSBI-3 in piccoli gruppi per raccogliere dati sulla sessualità infantile italiana. La ricerca pilota ha raccolto l’osservazione di 466 mamme; la ricerca successiva ha raccolto l’osservazione di 351 mamme. Sono state elaborate le differenze di genere attraverso il test del chi quadro. Risultati: i risultati suggeriscono che il CSBI può essere somministrato anche nella popolazione italiane e che, in linea con la letteratura internazionale, il comportamento sessuale varia in funzione dell’età e del genere. I comportamenti sessuali maggiormente espressi dai bambini italiani sono quelli relativi ai domini di: autostimolazione, esibizionismo, distanze interpersonali, conoscenze sessuali. I maschi mostrano maggiori comportamenti autostimolatori, maggiore preferenza per la visione di foto di nudi, maggiori conoscenze sessuali rispetto alle femmine. Le femmine, nel confronto con i maschi, giocano di più con le bambole, sono più seduttive, vestono maggiormente come il sesso opposto e preferiscono vedere in tv scene di nudità o sesso.
A.A. 2007/2008
Neuropsicoendocrinologia della riproduzione e della sessualità
20.
Objective: the aim of the present study has been to investigate child sexuality in Italian population between 2 and 12 years trough maternal observation and to value gender differences in the expression of these behaviors. At the same time, has been established the conditions for the validation of Child Sexual Behavior Inventory 3(Friedrich, 1997) in Italian language. Method: After the translation of the CSBI 3 trough translation-back-traslation, has been realised a pilot study to evaluate the applicability of this questionnaire for Italian population. Subsequently the CSBI 3 has been administred to small groups of mothers to reach data about Italian child sexuality. The pilot study has obtained valid results from 466 mothers whereas the next study has reached 351 observations. The gender differences has been elaborated trough chi-square test. Results: findings suggest that CSBI can be utilized in Italy too and that, in accord with international literature, sexual behaviour change in relation of age and gender. The mainly expressed behaviours by Italian child are the ones connected to the following domains: self-stimulation, exhibitionism, boundary problems, sexual knowledge. Males, compared with females, express more behaviours of self-stimulation, more preference to observe pictures of nude. Females, compared with males, instead prefer to do sexual play with dolls, are more seductive, dress like opposite sex, prefer to watch TV or movies that show nudity or sex. Key words: child sexual behaviour, CSBI.
comportamento sessuale infantile; CSBI
Settore BIO/14
Italian
SOS Telefono Azzurro Onlus
Tesi di dottorato
Podda, M. (2009). Indagine conoscitiva sul comportamento sesuale dai 2 ai 12 anni attraverso il child sexul behavior inventory: considerazioni neuropsicoendocrinologiche.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TESI DOTTORATO_Podda.pdf

non disponibili

Dimensione 2.04 MB
Formato Adobe PDF
2.04 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/746
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact