European insurance industry faced in the last 10 years a relevant consolidation process that was enhanced by, among others, deregulation and positive market cycles. A significant part of M&A transactions regarding European insurers was cross-border. In order to contribute to the existing literature, this thesis analyses through an event study technique the wealth effects on share prices related to the announcement of 33 M&As in which a European insurer acquired an insurer, a bank or another financial institution in the period 1997-2006. The results, in accordance with the major literature regarding consolidation in financial industry, show slightly negative cumulative abnormal returns (CAR) for the acquiring insurer, material positive CARs for the target institution and identify very little wealth destruction effects for the transaction as a whole. A multivariate analysis of CAR shows market preference for cross-border integration; this result is in line with a literary strand that assumes sort of a specialty of insurance sector as regard to the internationality of M&A activity, indicating that implicit barriers to foreign investment are less relevant than in banking market. Moreover, market judged as value enhancing the acquisitions of targets of relative lower dimension compared to the acquirer, assuming lesser integration threats. Finally, the higher the dimension and the performance of the acquirer insurer, the higher the target CAR. This may indicate the existence for target shareholders of a “benefit” related to the acquirer standing.

Il settore assicurativo europeo è stato nell’ultimo decennio al centro di un importante processo di concentrazione stimolato da fattori quali, tra gli altri, deregulation e cicli positivi dei mercati azionari. Una parte rilevante delle M&A che hanno interessato assicurazioni europee ha avuto inoltre carattere cross-border. Allo scopo di contribuire alla letteratura esistente, la presente tesi di dottorato analizza, tramite la tecnica dell’event study, gli effetti di creazione di valore determinati sui prezzi azionari delle imprese coinvolte dall’annuncio di 33 operazioni di aggregazione intraprese nel periodo 1997-2006 da assicurazioni europee nei confronti di altre assicurazioni ovvero di banche o altri intermediari finanziari. I risultati, in linea con la prevalente letteratura in materia di aggregazioni nel settore finanziario, mostrano rendimenti anomali cumulati (CAR) lievemente negativi per l’assicurazione acquirente, sensibilmente positivi per l’impresa acquisita e complessivamente identificano effetti di tenue distruzione di valore per l’operazione nel suo complesso. L’analisi multivariata dei rendimenti anomali mette in luce la preferenza del mercato verso operazioni di aggregazione su scala transnazionale, in accordo con le evidenze della letteratura che ipotizza una sorta di specialità del settore assicurativo rispetto al grado di internazionalità dei processi aggregativi, dimostrando la presenza di minori barriere implicite ad investimenti stranieri rispetto al mercato bancario. Il mercato ha inoltre attribuito una maggiore capacità di creazione di valore alle operazioni di crescita esterna che hanno interessato target di dimensione e volume d’affari relativamente piccoli rispetto all’acquirente, scontando minori difficoltà di integrazione. Infine, i CAR della società target sono risultati tanto più positivi quanto più l’assicurazione acquirente fosse caratterizzata da dimensione rilevante e performance reddituali positive, lasciando ipotizzare un beneficio per gli azionisti dell’impresa acquisita legato allo standing dell’acquirente.

Signoretti, R. (2009). La crescita esterna delle imprese assicurative europee.

La crescita esterna delle imprese assicurative europee

SIGNORETTI, ROSSELLA
2009-01-08

Abstract

Il settore assicurativo europeo è stato nell’ultimo decennio al centro di un importante processo di concentrazione stimolato da fattori quali, tra gli altri, deregulation e cicli positivi dei mercati azionari. Una parte rilevante delle M&A che hanno interessato assicurazioni europee ha avuto inoltre carattere cross-border. Allo scopo di contribuire alla letteratura esistente, la presente tesi di dottorato analizza, tramite la tecnica dell’event study, gli effetti di creazione di valore determinati sui prezzi azionari delle imprese coinvolte dall’annuncio di 33 operazioni di aggregazione intraprese nel periodo 1997-2006 da assicurazioni europee nei confronti di altre assicurazioni ovvero di banche o altri intermediari finanziari. I risultati, in linea con la prevalente letteratura in materia di aggregazioni nel settore finanziario, mostrano rendimenti anomali cumulati (CAR) lievemente negativi per l’assicurazione acquirente, sensibilmente positivi per l’impresa acquisita e complessivamente identificano effetti di tenue distruzione di valore per l’operazione nel suo complesso. L’analisi multivariata dei rendimenti anomali mette in luce la preferenza del mercato verso operazioni di aggregazione su scala transnazionale, in accordo con le evidenze della letteratura che ipotizza una sorta di specialità del settore assicurativo rispetto al grado di internazionalità dei processi aggregativi, dimostrando la presenza di minori barriere implicite ad investimenti stranieri rispetto al mercato bancario. Il mercato ha inoltre attribuito una maggiore capacità di creazione di valore alle operazioni di crescita esterna che hanno interessato target di dimensione e volume d’affari relativamente piccoli rispetto all’acquirente, scontando minori difficoltà di integrazione. Infine, i CAR della società target sono risultati tanto più positivi quanto più l’assicurazione acquirente fosse caratterizzata da dimensione rilevante e performance reddituali positive, lasciando ipotizzare un beneficio per gli azionisti dell’impresa acquisita legato allo standing dell’acquirente.
A.A. 2007/2008
Banca e finanza
20.
European insurance industry faced in the last 10 years a relevant consolidation process that was enhanced by, among others, deregulation and positive market cycles. A significant part of M&A transactions regarding European insurers was cross-border. In order to contribute to the existing literature, this thesis analyses through an event study technique the wealth effects on share prices related to the announcement of 33 M&As in which a European insurer acquired an insurer, a bank or another financial institution in the period 1997-2006. The results, in accordance with the major literature regarding consolidation in financial industry, show slightly negative cumulative abnormal returns (CAR) for the acquiring insurer, material positive CARs for the target institution and identify very little wealth destruction effects for the transaction as a whole. A multivariate analysis of CAR shows market preference for cross-border integration; this result is in line with a literary strand that assumes sort of a specialty of insurance sector as regard to the internationality of M&A activity, indicating that implicit barriers to foreign investment are less relevant than in banking market. Moreover, market judged as value enhancing the acquisitions of targets of relative lower dimension compared to the acquirer, assuming lesser integration threats. Finally, the higher the dimension and the performance of the acquirer insurer, the higher the target CAR. This may indicate the existence for target shareholders of a “benefit” related to the acquirer standing.
insurance; M&A; consolidation; cross-border; event study; bancassurance
assicurazioni; crescita esterna
Settore SECS-P/11 - Economia degli Intermediari Finanziari
Italian
Tesi di dottorato
Signoretti, R. (2009). La crescita esterna delle imprese assicurative europee.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RSignoretti_TESI DOTTORATO.pdf

accesso aperto

Dimensione 345.19 kB
Formato Adobe PDF
345.19 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/734
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact