This work analyses the problem of intersubjective constitution of validity in the husserlian phenomenology and the verifiability of a immanence-transcendence dynamics that, starting from Ich-Pol, tries to solve itself in the Alter. The analysis would show the difficulties of this dynamics towards transcendence, confining Ego in an absolute immanence. This is clear towards Ideen I, in whitch is present the complementarity between eidetic intuition and Einfühlung. Here, Husserl shows his model of intersubjective constitution, as thread of phenomenolology. This inquiry would to evidence the exclusive character of a phenomenology of immanence that has difficulties to develop on a transcendent plane, compromising the inter-relationship between Ego and Alter, and expecially the intermonadic constitution of the truth.

Questo lavoro affronta il problema della costituzione intersoggettiva della validità nella fenomenologia husserliana, analizzando i nodi teoretici che accompagnano l’opera di Husserl nei suoi sviluppi più rilevanti. Si analizza la verificabilità di una dinamica immanenza-trascendenza che, a partire dall’Ich-Pol, cerca di risolversi nell’alter. Questa analisi vorrebbe mostrare le difficoltà di una siffatta dinamica verso la trascendenza, confinando l’Io in una immanenza insuperabile, fin dal primo passo costituito dalla complementarietà tra intuizione eidetica ed entropatia presentata in Idee I. Fin da questa opera, Husserl espone il suo modello di costituzione intersoggettiva, eleggendo quest’ultima a filo conduttore della fenomenologia fino all’epilogo della Lebenswelt. Questa ricerca mira ad evidenziare il carattere esclusivo di una fenomenologia dell’immanenza che trova difficoltà a dispiegarsi su un piano trascendente, compromettendo, questa sarebbe l’ambizione dell’analisi svolta, l’inter-relazione tra Io e Altro, e soprattutto la costituzione intermonadica da questa coppia dipendente, che, nel corso dell’opera husserliana, si presenta, mantenendo una coerenza rimarchevole, come entropatia, come analogon, come «accoppiamento originario», e infine come Lebenswelt nei vari passaggi delle opere più rilevanti.

Ciccarella, M. (2008). Idee per una fenomenologia dell΄immanenza: la costituzione intersoggettiva della validità in Husserl.

Idee per una fenomenologia dell΄immanenza: la costituzione intersoggettiva della validità in Husserl

CICCARELLA, MARCO
2008-10-02

Abstract

Questo lavoro affronta il problema della costituzione intersoggettiva della validità nella fenomenologia husserliana, analizzando i nodi teoretici che accompagnano l’opera di Husserl nei suoi sviluppi più rilevanti. Si analizza la verificabilità di una dinamica immanenza-trascendenza che, a partire dall’Ich-Pol, cerca di risolversi nell’alter. Questa analisi vorrebbe mostrare le difficoltà di una siffatta dinamica verso la trascendenza, confinando l’Io in una immanenza insuperabile, fin dal primo passo costituito dalla complementarietà tra intuizione eidetica ed entropatia presentata in Idee I. Fin da questa opera, Husserl espone il suo modello di costituzione intersoggettiva, eleggendo quest’ultima a filo conduttore della fenomenologia fino all’epilogo della Lebenswelt. Questa ricerca mira ad evidenziare il carattere esclusivo di una fenomenologia dell’immanenza che trova difficoltà a dispiegarsi su un piano trascendente, compromettendo, questa sarebbe l’ambizione dell’analisi svolta, l’inter-relazione tra Io e Altro, e soprattutto la costituzione intermonadica da questa coppia dipendente, che, nel corso dell’opera husserliana, si presenta, mantenendo una coerenza rimarchevole, come entropatia, come analogon, come «accoppiamento originario», e infine come Lebenswelt nei vari passaggi delle opere più rilevanti.
A.A. 2007/2008
Filosofia
20.
This work analyses the problem of intersubjective constitution of validity in the husserlian phenomenology and the verifiability of a immanence-transcendence dynamics that, starting from Ich-Pol, tries to solve itself in the Alter. The analysis would show the difficulties of this dynamics towards transcendence, confining Ego in an absolute immanence. This is clear towards Ideen I, in whitch is present the complementarity between eidetic intuition and Einfühlung. Here, Husserl shows his model of intersubjective constitution, as thread of phenomenolology. This inquiry would to evidence the exclusive character of a phenomenology of immanence that has difficulties to develop on a transcendent plane, compromising the inter-relationship between Ego and Alter, and expecially the intermonadic constitution of the truth.
Husserl; fenomenologia; intersoggettività; solipsismo
Settore M-FIL/01 - Filosofia Teoretica
Italian
Tesi di dottorato
Ciccarella, M. (2008). Idee per una fenomenologia dell΄immanenza: la costituzione intersoggettiva della validità in Husserl.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Idee per una fenomenologia dell'immanenza.pdf

non disponibili

Dimensione 1.11 MB
Formato Adobe PDF
1.11 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/660
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact