Questo lavoro intende analizzare il rapporto tra training e R&S e verificare come la loro (inter)azione agisca sulla performance delle imprese. Esiste un rapporto di complementarietà o di sostituzione tra questi processi di accumulazione della “conoscenza”? Questi processi sono a loro volta dipendenti dalle caratteristica di impresa, quali il settore di attività, la scala produttiva e la localizzazione geografica? Alcuni studi empirici rilevano la correlazione positiva esistente tra R&S e dimensione di impresa, poiché le grandi imprese sono in grado di ammortizzare meglio i costi dovuti all’insuccesso di un investimento nella ricerca, rispetto alle imprese più piccole, che risultano ostacolate anche da un vincolo di liquidità conseguente ad un accesso al credito difficoltoso e poco incline a finanziare idee e progetti innovativi. Più in generale, sembra che esternalità di scala e di varietà (economies of scope) conferiscano un vantaggio comparativo alle imprese di grandi dimensioni.

Vitali, L., & Giannini, M. (2006). Investimenti in Ricerca e Sviluppo ed Efficienza Tecnica nelle Imprese Italiane: Una Analisi mediante Frontiera Stocastica. ECONOMIA, IMPRESA E MERCATI FINANZIARI(3), 27-47.

Investimenti in Ricerca e Sviluppo ed Efficienza Tecnica nelle Imprese Italiane: Una Analisi mediante Frontiera Stocastica

VITALI, LUCA;GIANNINI, MASSIMO
2006-09

Abstract

Questo lavoro intende analizzare il rapporto tra training e R&S e verificare come la loro (inter)azione agisca sulla performance delle imprese. Esiste un rapporto di complementarietà o di sostituzione tra questi processi di accumulazione della “conoscenza”? Questi processi sono a loro volta dipendenti dalle caratteristica di impresa, quali il settore di attività, la scala produttiva e la localizzazione geografica? Alcuni studi empirici rilevano la correlazione positiva esistente tra R&S e dimensione di impresa, poiché le grandi imprese sono in grado di ammortizzare meglio i costi dovuti all’insuccesso di un investimento nella ricerca, rispetto alle imprese più piccole, che risultano ostacolate anche da un vincolo di liquidità conseguente ad un accesso al credito difficoltoso e poco incline a finanziare idee e progetti innovativi. Più in generale, sembra che esternalità di scala e di varietà (economies of scope) conferiscano un vantaggio comparativo alle imprese di grandi dimensioni.
Pubblicato
Rilevanza nazionale
Articolo
Sì, ma tipo non specificato
Settore SECS-P/01 - Economia Politica
ita
Vitali, L., & Giannini, M. (2006). Investimenti in Ricerca e Sviluppo ed Efficienza Tecnica nelle Imprese Italiane: Una Analisi mediante Frontiera Stocastica. ECONOMIA, IMPRESA E MERCATI FINANZIARI(3), 27-47.
Vitali, L; Giannini, M
Articolo su rivista
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
giannini vitali rev.doc

accesso aperto

Dimensione 182 kB
Formato Microsoft Word
182 kB Microsoft Word Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/61687
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact