Ai nostri giorni gli incidenti stradali dovuti alla stanchezza del guidatore sono sempre più frequenti a causa dell’aumento della popolazione e quindi dei veicoli circolanti. Noi, con la nostra ricerca, vogliamo dare un contributo affinché diminuiscano gli incidenti stradali. L’obiettivo del sistema per il rilevamento dell’alterazione psico-fisica del guidatore (Driver Psycho- Physical Alteration Recognition System) è monitorare i cambiamenti, dovuti alla fatica, dell'abilità del guidatore di reagire ad un evento inatteso. Al tal fine è stato sviluppato e realizzato uno strumento capace di registrare le informazioni provenienti da sensori istallati all’interno del veicolo (come quelli usati per il rilevamento dei giri del motore, della velocità, della premuta del pedale del freno e dello stop, e delle vibrazioni) e dai sensori posti sul corpo del guidatore (come quelli usati per il rilevamento del movimento delle palpebre e per lo stato di vigilanza del guidatore). Per rilevare le vibrazioni sono stati usati accelerometri di tipo MEMS, calibrati usando sia il metodo tradizionale, basato su uno strumento agitatore (shaker) e uno accelerometro tarato di riferimento, sia tramite un metodo proprio basato su un pendolo sviluppato appositamente. Inoltre è stato sviluppato, prestando particolarmente cura all’aspetto della sicurezza dell’occhio, un sensore ad infrarossi per il rilevamento del movimento delle palpebre. L’intero sistema, dopo essere stato realizzato, è stato testato fornendo i primi dati sul suo funzionamento. Lo strumento presentato in questo lavoro vuol essere il precursore di una linea di ricerca volta a trovare un modello matematico del comportamento del guidatore.

Lo Castro, F. (2008). Driver psycho-physical alteration recognition system.

Driver psycho-physical alteration recognition system

LO CASTRO, FABIO
2008-09-01

Abstract

Ai nostri giorni gli incidenti stradali dovuti alla stanchezza del guidatore sono sempre più frequenti a causa dell’aumento della popolazione e quindi dei veicoli circolanti. Noi, con la nostra ricerca, vogliamo dare un contributo affinché diminuiscano gli incidenti stradali. L’obiettivo del sistema per il rilevamento dell’alterazione psico-fisica del guidatore (Driver Psycho- Physical Alteration Recognition System) è monitorare i cambiamenti, dovuti alla fatica, dell'abilità del guidatore di reagire ad un evento inatteso. Al tal fine è stato sviluppato e realizzato uno strumento capace di registrare le informazioni provenienti da sensori istallati all’interno del veicolo (come quelli usati per il rilevamento dei giri del motore, della velocità, della premuta del pedale del freno e dello stop, e delle vibrazioni) e dai sensori posti sul corpo del guidatore (come quelli usati per il rilevamento del movimento delle palpebre e per lo stato di vigilanza del guidatore). Per rilevare le vibrazioni sono stati usati accelerometri di tipo MEMS, calibrati usando sia il metodo tradizionale, basato su uno strumento agitatore (shaker) e uno accelerometro tarato di riferimento, sia tramite un metodo proprio basato su un pendolo sviluppato appositamente. Inoltre è stato sviluppato, prestando particolarmente cura all’aspetto della sicurezza dell’occhio, un sensore ad infrarossi per il rilevamento del movimento delle palpebre. L’intero sistema, dopo essere stato realizzato, è stato testato fornendo i primi dati sul suo funzionamento. Lo strumento presentato in questo lavoro vuol essere il precursore di una linea di ricerca volta a trovare un modello matematico del comportamento del guidatore.
A.A. 2005/2006
Sensorial and learning system engineering
19.
veicolo: vibrazioni; accelerometro; IR-LED; sensori Hall
Settore ING-INF/01 - Elettronica
English
Tesi di dottorato
Lo Castro, F. (2008). Driver psycho-physical alteration recognition system.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Lo Castro tesi phd_en.pdf

non disponibili

Dimensione 12.68 MB
Formato Adobe PDF
12.68 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/602
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact