Bona fides tra storia e sistema