Remunerazione di prestazioni sportive tramite compensi per sfruttamento d’immagine: serve la prova della percezione