Sull'uso dell'algoritmo asintotico in problemi applicativi di programmazione lineare a variabile intere