L’HTA, Health Technology Assessment, nasce dall’esigenza della classe politica di sostenere un servizio sanitario adeguato alla domanda di salute dei cittadini senza appesantire ulteriormente i già precari bilanci attraverso un’oculata allocazione delle risorse disponibili. Ultimamente l’adozione dell’HTA è diventata un’esigenza anche delle aziende sanitarie che sono state investite di nuove competenze economiche e finanziarie che impongono loro il rispetto di un budget limitato per definizione. Questo lavoro di ricerca mira a fornire, attraverso lo sviluppo di un modello HTA, un supporto al management di un’azienda ospedaliera, quale il Policlinico Tor Vergata (PTV), nelle scelte strategiche e di investimento in tecnologie, col fine di poter contenere la spesa senza incidere sulla qualità del servizio erogato. Particolare importanza assume qui l’analisi economica che mira ad individuare un’allocazione efficiente delle risorse, affinché il managemnet possa contrastare i crescenti costi della tecnologizzazione della sanità. L’analisi costo-benefici/utilità adottata permette in modo innovativo il raffronto diretto delle terapie più diverse, integrando nell’HTA i benefici socio-sanitari espressi non in termini monetari bensì di QALY (anni di vita valutati ovvero ‘pesati’ per la qualità della stessa) aggregati ad altri benefici (clinici, tecnologici ed economici) apportati dai trattamenti alternativi. A tutti questi benefici viene assegnato un giudizio sulla base dei criteri di valutazione individuati, attraverso il Processo di Gerarchia Analitica (AHP), uno strumento di analisi per la prima volta introdotto nell’HTA, ideale per valutare l’importanza relativa delle alternative proposte rispetto ai singoli criteri, clinici, tecnologici e socio-sanitari individuati. Il processo di valutazione si avvale del contributo dei diversi Stakeholder (Direzione aziendale, classe medica, Servizio di Ingegneria Medica, paziente) ovvero quei soggetti che, per competenze ed interessi, meritano un ruolo nel processo di valutazione HTA. Per sviluppare la procedura HTA, sono state scelte, come patologie a confronto, la calcolosi urinaria e il carcinoma prostatico. Tale scelta, presa di concerto coi medici urologi del PTV, deriva dalla necessità del reparto di ampliare il proprio parco macchine in relazione al crescente sviluppo tecnologico dei dispositivi elettromedicali sempre più costosi, ma allo stesso tempo necessari per l’implementazione di nuove terapie, differenti da quelle chirurgiche tradizionali, e per la creazione di un centro di eccellenza. Lo studio perviene infine all’individuazione del Cost Benefit Index (CBI = indice benefici/costi), un indicatore che permette il confronto analitico dei costi e dei benefici delle diverse terapie in esame, evidenziando quelli che possono essere gli investimenti più opportuni da attuare.

Salsano, V. (2007). Health technology assessment (HTA): applicazione presso il Policlinico Tor Vergata.

Health technology assessment (HTA): applicazione presso il Policlinico Tor Vergata

2007

Abstract

L’HTA, Health Technology Assessment, nasce dall’esigenza della classe politica di sostenere un servizio sanitario adeguato alla domanda di salute dei cittadini senza appesantire ulteriormente i già precari bilanci attraverso un’oculata allocazione delle risorse disponibili. Ultimamente l’adozione dell’HTA è diventata un’esigenza anche delle aziende sanitarie che sono state investite di nuove competenze economiche e finanziarie che impongono loro il rispetto di un budget limitato per definizione. Questo lavoro di ricerca mira a fornire, attraverso lo sviluppo di un modello HTA, un supporto al management di un’azienda ospedaliera, quale il Policlinico Tor Vergata (PTV), nelle scelte strategiche e di investimento in tecnologie, col fine di poter contenere la spesa senza incidere sulla qualità del servizio erogato. Particolare importanza assume qui l’analisi economica che mira ad individuare un’allocazione efficiente delle risorse, affinché il managemnet possa contrastare i crescenti costi della tecnologizzazione della sanità. L’analisi costo-benefici/utilità adottata permette in modo innovativo il raffronto diretto delle terapie più diverse, integrando nell’HTA i benefici socio-sanitari espressi non in termini monetari bensì di QALY (anni di vita valutati ovvero ‘pesati’ per la qualità della stessa) aggregati ad altri benefici (clinici, tecnologici ed economici) apportati dai trattamenti alternativi. A tutti questi benefici viene assegnato un giudizio sulla base dei criteri di valutazione individuati, attraverso il Processo di Gerarchia Analitica (AHP), uno strumento di analisi per la prima volta introdotto nell’HTA, ideale per valutare l’importanza relativa delle alternative proposte rispetto ai singoli criteri, clinici, tecnologici e socio-sanitari individuati. Il processo di valutazione si avvale del contributo dei diversi Stakeholder (Direzione aziendale, classe medica, Servizio di Ingegneria Medica, paziente) ovvero quei soggetti che, per competenze ed interessi, meritano un ruolo nel processo di valutazione HTA. Per sviluppare la procedura HTA, sono state scelte, come patologie a confronto, la calcolosi urinaria e il carcinoma prostatico. Tale scelta, presa di concerto coi medici urologi del PTV, deriva dalla necessità del reparto di ampliare il proprio parco macchine in relazione al crescente sviluppo tecnologico dei dispositivi elettromedicali sempre più costosi, ma allo stesso tempo necessari per l’implementazione di nuove terapie, differenti da quelle chirurgiche tradizionali, e per la creazione di un centro di eccellenza. Lo studio perviene infine all’individuazione del Cost Benefit Index (CBI = indice benefici/costi), un indicatore che permette il confronto analitico dei costi e dei benefici delle diverse terapie in esame, evidenziando quelli che possono essere gli investimenti più opportuni da attuare.
A.A. 2007/2008
HTA
AHP
EBM
QALY
CBI
Health Technology Assessment
Analytic Hierarchy Process
processo di gerarchia analitica
Evidence Based Medicine
Quality Adjusted Life Years
Cost Benefit Index
it
Tesi di dottorato
Salsano, V. (2007). Health technology assessment (HTA): applicazione presso il Policlinico Tor Vergata.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TESI DI DOTTORATO - HTA (SALSANO).pdf

non disponibili

Descrizione: TESI DI DOTTORATO - HTA
Dimensione 2.05 MB
Formato Adobe PDF
2.05 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/405
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact