INTRODUZIONE: il trattamento laser endovenoso (TLE) è stato recentemente prorposto come una alternativa al trattamento chirurgico tradizionale dell’incontinenza della vena grande safena (VGS) e vena piccola safena (VPS). Riportiamo la nostra esperienza preliminare nello stabilire la sicurezza, efficacia, le indicazioni e i risultati di questa nuova tecnica endovenosa. MATERIALI E METODI: 21 VGS e 3 VPS in 24 patienti (82% F, 18% M) con incontinenza safenica clinicamente evidente sono stati trattati in un periodo di 5 mesi con energia laser diodica 940-nm, rilasciata nella VGS e VPS attraverso una fibra ottica di 600-µm, e valutati in uno studio monocentrico, prospettico, non randomizzato. L’accesso venoso per il posizionamento endoluminale della fibra attraverso un introduttore è stato ottenuto per via percutanea o mediante accesso chirurgico tramite uncino di Muller in anestesia locale. Una anestesia per tumescenza (AT) con 100–200 mL di lidocaina 0.2% è stata praticata intorno alla vena sotto guida ecografica. L’energia laser è stata emessa utillizzando una Potenza di 15 W in emissione continua con una velocità di retrazione della fibra di 1-3 mm/sec in modo da erogare intorno ai 60-80 J/cmL nella VGS e intorno ai 40-60 J/cmL nella VPS. I pazienti sono stati valutati clinicamente e ecograficamente a 1 settimana, 1-3-6-12 e 16 mesi per stabilire l’efficacia del trattamento e le eventuali complicanze. RISULTATI: il Follow-up (FU) è compreso fra 12 e 16 (FU medio di 13,8 mesi ; DS di 1,5 mesi). Successo tecnico e obliterazione venosa, definita dall’assenza di flusso al controllo ecografico, è stato ottenuto nel 100% dei tronchi safenici trattati. Si è osservata una recidiva su 21 VGS trattate (4,8%), evidenziata al 3° mese di FU, a partenza da un affluente incontinente della “crosse” safenica. Le ecchimosi, presenti in 8 su 24 (33,3%) pazienti si sono risolte in tutti i soggetti prima di 1 mese. 20 su 24 (83%) pazienti hanno descritto una sensazione di “stiramento” lungo il decorso della vena trattata di massima intensità in IV-VII giornata. Non si sono osservate ustioni cutanee da calore, trombosi venose superficiali e profonde o altre complicanze maggiori eccetto 4 parestesie di coscia su 21 VGS trattate (19%) risolte tutte in 6 mesi. Questa complicanza si è verificata solo nel primo gruppo di 6 VGS trattate con anestesia locale assistita senza utilizzo di AT. CONCLUSIONI: il TLE dell’incontinenza safenica sembra essere una tecnica mini-invasiva sicura ed efficace alternativa alla chirurgia tradizionale in pazienti selezionati. Trials randomizzati e su grandi numeri sono necessari per stabilire l’efficacia a lungo termine e definire ulteriormente il ruolo di questa nuova promettente tecnica endovenosa.

Ventoruzzo, G. (2007). Indications and Results of Endovenous Laser Treatment of Saphenous Incompetence.

Indications and Results of Endovenous Laser Treatment of Saphenous Incompetence

2007-12-21T09:47:04Z

Abstract

INTRODUZIONE: il trattamento laser endovenoso (TLE) è stato recentemente prorposto come una alternativa al trattamento chirurgico tradizionale dell’incontinenza della vena grande safena (VGS) e vena piccola safena (VPS). Riportiamo la nostra esperienza preliminare nello stabilire la sicurezza, efficacia, le indicazioni e i risultati di questa nuova tecnica endovenosa. MATERIALI E METODI: 21 VGS e 3 VPS in 24 patienti (82% F, 18% M) con incontinenza safenica clinicamente evidente sono stati trattati in un periodo di 5 mesi con energia laser diodica 940-nm, rilasciata nella VGS e VPS attraverso una fibra ottica di 600-µm, e valutati in uno studio monocentrico, prospettico, non randomizzato. L’accesso venoso per il posizionamento endoluminale della fibra attraverso un introduttore è stato ottenuto per via percutanea o mediante accesso chirurgico tramite uncino di Muller in anestesia locale. Una anestesia per tumescenza (AT) con 100–200 mL di lidocaina 0.2% è stata praticata intorno alla vena sotto guida ecografica. L’energia laser è stata emessa utillizzando una Potenza di 15 W in emissione continua con una velocità di retrazione della fibra di 1-3 mm/sec in modo da erogare intorno ai 60-80 J/cmL nella VGS e intorno ai 40-60 J/cmL nella VPS. I pazienti sono stati valutati clinicamente e ecograficamente a 1 settimana, 1-3-6-12 e 16 mesi per stabilire l’efficacia del trattamento e le eventuali complicanze. RISULTATI: il Follow-up (FU) è compreso fra 12 e 16 (FU medio di 13,8 mesi ; DS di 1,5 mesi). Successo tecnico e obliterazione venosa, definita dall’assenza di flusso al controllo ecografico, è stato ottenuto nel 100% dei tronchi safenici trattati. Si è osservata una recidiva su 21 VGS trattate (4,8%), evidenziata al 3° mese di FU, a partenza da un affluente incontinente della “crosse” safenica. Le ecchimosi, presenti in 8 su 24 (33,3%) pazienti si sono risolte in tutti i soggetti prima di 1 mese. 20 su 24 (83%) pazienti hanno descritto una sensazione di “stiramento” lungo il decorso della vena trattata di massima intensità in IV-VII giornata. Non si sono osservate ustioni cutanee da calore, trombosi venose superficiali e profonde o altre complicanze maggiori eccetto 4 parestesie di coscia su 21 VGS trattate (19%) risolte tutte in 6 mesi. Questa complicanza si è verificata solo nel primo gruppo di 6 VGS trattate con anestesia locale assistita senza utilizzo di AT. CONCLUSIONI: il TLE dell’incontinenza safenica sembra essere una tecnica mini-invasiva sicura ed efficace alternativa alla chirurgia tradizionale in pazienti selezionati. Trials randomizzati e su grandi numeri sono necessari per stabilire l’efficacia a lungo termine e definire ulteriormente il ruolo di questa nuova promettente tecnica endovenosa.
2003/2004
Great saphenous vein ( GSV ) incompetence; small saphenous vein ( SSV) incompetence; endovenous laser treatment ( EVLT );radiofrequency Ablation (RFA); tumescent anesthesia (TA); duplex Ultrasound (DUS)
Tesi di dottorato
Ventoruzzo, G. (2007). Indications and Results of Endovenous Laser Treatment of Saphenous Incompetence.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tesi Dottorato.pdf

accesso aperto

Dimensione 2.3 MB
Formato Adobe PDF
2.3 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/371
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact