Il rapporto di presupposizione e i vizi dell'atto presupponente