Sono trascorsi esattamente venti anni dalla pubblicazione in Italia, da noi tradotta, della prima opera di Olivier Bloch (1930- 2021) dedicata ai rapporti tra Molière e la filosofia, alla drammaturgia molieresca e alle questioni legate all’origine della straordinaria vitalità di quel «comique». Questo 2022 è l’Année Molière: si celebrano i 400 anni dalla nascita del maggiore commediografo della Modernità, il quale, senza ombra di dubbio, è ancora e sempre nostro contemporaneo. Questo libro lo dimostra, nella maniera più convincente ed eloquente, prendendo in esame, come chiave di volta per comprendere la forza della comicità di Molière, la problematica quantomai attuale della comunicazione. Il libro affronta dunque, in prima battuta, il tema del senso da dare al termine-chiave della contemporaneità – per il quale si può asserire, con tutta ragione, che Jean-Baptiste Poquelin è nostro contemporaneo –: la comunicazione, nel senso più ampio del termine, le cui rotture, fratture, lacune sono, in vario modo e secondo diverse declinazioni (analizzate con acribia in questo libro), all’origine della comicità del teatro di Molière. La tesi è semplice e bene argomentata: Molière fa ridere, sempre, perché la sua comicità consiste, in vario modo, in una rottura della comunicazione, di cui il riso è il segno e insieme l’arma, il mezzo di rottura e di critica.

Quintili, P. (2022). Molière nostro contemporaneo : la comunicazione senza comunità : introduzione.. In O. Bloch (a cura di), Molière: comicità e comunicazione (pp. 7-21). Catania : Bonanno Editore.

Molière nostro contemporaneo : la comunicazione senza comunità : introduzione.

Quintili
2022

Abstract

Sono trascorsi esattamente venti anni dalla pubblicazione in Italia, da noi tradotta, della prima opera di Olivier Bloch (1930- 2021) dedicata ai rapporti tra Molière e la filosofia, alla drammaturgia molieresca e alle questioni legate all’origine della straordinaria vitalità di quel «comique». Questo 2022 è l’Année Molière: si celebrano i 400 anni dalla nascita del maggiore commediografo della Modernità, il quale, senza ombra di dubbio, è ancora e sempre nostro contemporaneo. Questo libro lo dimostra, nella maniera più convincente ed eloquente, prendendo in esame, come chiave di volta per comprendere la forza della comicità di Molière, la problematica quantomai attuale della comunicazione. Il libro affronta dunque, in prima battuta, il tema del senso da dare al termine-chiave della contemporaneità – per il quale si può asserire, con tutta ragione, che Jean-Baptiste Poquelin è nostro contemporaneo –: la comunicazione, nel senso più ampio del termine, le cui rotture, fratture, lacune sono, in vario modo e secondo diverse declinazioni (analizzate con acribia in questo libro), all’origine della comicità del teatro di Molière. La tesi è semplice e bene argomentata: Molière fa ridere, sempre, perché la sua comicità consiste, in vario modo, in una rottura della comunicazione, di cui il riso è il segno e insieme l’arma, il mezzo di rottura e di critica.
Settore M-FIL/06
Italian
Rilevanza internazionale
Introduzione
Filosofia, comicità, riso, comunicazione, mente, corpo, scena, aristotelismo, cartesianismo
Notizie sul curatore Paolo Quintili (1963) è Professore di Storia della Filosofia all’Università di Roma «Tor Vergata». Ha svolto la sua formazione in Francia, all’Università di Paris 1 – Panthéon-Sorbonne, sotto la guida di Olivier Bloch, dove ha conseguito il Dottorato (1999) e l’Habilitation à Diriger des Recherches (2006). È stato Directeur de Programme al Collège International de Philosophie (Paris, 2010-2016). Dal 2012 dirige la collana «Rationalismes» presso l’editore L’Harmattan (Paris) e coordina il Laboratorio di Filosofia e Teatro dell’Università di «Tor Vergata». È autore di numerosi libri e saggi di filosofia moderna e contemporanea, sugli Illuministi, Diderot, Spinoza e sul problema dei rapporti del corpo e della mente. Anche lui non disdegna la scrittura letteraria e teatrale.
https://www.gebonanno.com/product/moliere/
Quintili, P. (2022). Molière nostro contemporaneo : la comunicazione senza comunità : introduzione.. In O. Bloch (a cura di), Molière: comicità e comunicazione (pp. 7-21). Catania : Bonanno Editore.
Quintili, P
Contributo in libro
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
QUINTILI Introduzione. Molière nostro contemporaneo.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 582.82 kB
Formato Adobe PDF
582.82 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/308215
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact