L’autore si chiede se il sistema legale di misurazione della rappresentatività vigente nell’ambito del pubblico impiego privatizzato possa rappresentare un modello per il settore privato alla ricerca di regole certe in tale ambito. In questa prospettiva l’autore ricorda le complesse ragioni per le quali nel settore privato non si è ancora giunti a una legge che individui i soggetti legittimati a stipulare il contratto collettivo. Successivamente ritiene che tra il settore del pubblico impiego e quello del lavoro privato si sia realizzato un sistema di vasi comunicanti con regole che, nate in un settore, vengono trasferite all’altro. Il raffronto tra i due sistemi mostra, tuttavia, un quadro ancora molto difforme, in cui vengono valutate le proposte di esportazione del modello del “pubblico” nel “privato”, valutandone partitamente i pro e i contro, nelle possibili convergenze e, al contempo, nelle perduranti divergenze dei due modelli, anche in relazione ai molteplici nodi tecnico giuridici da sciogliere.

Passalacqua, P. (2005). Il sistema di misurazione della rappresentatività del pubblico impiego privatizzato: un possibile modello per il settore privato?. CIVITAS ET IUSTITIA, 3(1), 71-92.

Il sistema di misurazione della rappresentatività del pubblico impiego privatizzato: un possibile modello per il settore privato?

Passalacqua, P
2005

Abstract

L’autore si chiede se il sistema legale di misurazione della rappresentatività vigente nell’ambito del pubblico impiego privatizzato possa rappresentare un modello per il settore privato alla ricerca di regole certe in tale ambito. In questa prospettiva l’autore ricorda le complesse ragioni per le quali nel settore privato non si è ancora giunti a una legge che individui i soggetti legittimati a stipulare il contratto collettivo. Successivamente ritiene che tra il settore del pubblico impiego e quello del lavoro privato si sia realizzato un sistema di vasi comunicanti con regole che, nate in un settore, vengono trasferite all’altro. Il raffronto tra i due sistemi mostra, tuttavia, un quadro ancora molto difforme, in cui vengono valutate le proposte di esportazione del modello del “pubblico” nel “privato”, valutandone partitamente i pro e i contro, nelle possibili convergenze e, al contempo, nelle perduranti divergenze dei due modelli, anche in relazione ai molteplici nodi tecnico giuridici da sciogliere.
Pubblicato
Rilevanza nazionale
Articolo
Comitato scientifico
Settore IUS/07
Italian
Misurazione rappresentatività; soggetti sindacali; pubblico impiego privatizzato; lavoro privato; art. 39 Cost.; rsu; selezione soggetti; filtro del 5%; accertamento rappresentatività; individuazione categoria contrattuale.
Passalacqua, P. (2005). Il sistema di misurazione della rappresentatività del pubblico impiego privatizzato: un possibile modello per il settore privato?. CIVITAS ET IUSTITIA, 3(1), 71-92.
Passalacqua, P
Articolo su rivista
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il sistema di misurazione della rappresentatività tra pubblico e privato.pdf

solo utenti autorizzati

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 2.33 MB
Formato Adobe PDF
2.33 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/305324
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact