La parola degli altri e (è) la propria : Zapping, dispersione e liberalità