The research investigates the training of sport coaches in Italy. The study is divided into three parts: the first describes the International Sport Coaching Framework, the second analyses the training courses conducted by National Sports Federation in Italy, while the third part carries out a comparative analysis of the paths for obtaining sport coaches qualifications of higher level in seven different countries. The system described in the first part is studied through the analysis of the main aspects that characterize it, such as the different operational contexts, coach functions, levels of qualification, knowledge and skills, the main types of learning and the characteristics of coaches. The second part examines the various training courses of Italian Sports Federations. 27 federations were analysed by studying the following aspects: the articulation in levels of education, methodology and educational content, methods of assessment, adherence to and SNaQ changes; It also describes the quantitative dimension of coaches for each Federation for the different levels and describes the important figure of the Federal Responsible of coach education. In the third part has conducted a comparative analysis of the education of the higher qualification acquired in seven different countries: Canada, France, Germany, Holland, Swisterland, New Zealand and Italy. It has compared the main elements of the paths, such as entrance prerequisites, academic staff, the duration, content and teaching methods, costs, methods of evaluation, etc. Research results show that both grew up considering that the sports coach functions very complex and articulated and are increasingly operating context and that for this reason, it requires a more effective education aimed at the acquisition of skills and cempetences Training courses, despite the enormous progress in recent years due to the increasing number of scientific research in the sector and to the analysis of best practices, are far from being harmonized, both nationally (between the different federations) that internationally (in different countries). It still lacks an effective integration between the education provided by the federations and the education provided by academic institutions. Then further studies are recommended in future research projects that investigate this important aspect.

La ricerca ha per oggetto la formazione dei tecnici sportivi in Italia. Lo studio è articolato in tre parti: la prima descrive il Sistema Internazionale delle Qualifiche dei Tecnici Sportivi, la seconda analizza i percorsi formativi realizzate dalle Federazione Sportive Nazionali in Italia, mentre la terza parte presenta un’analisi comparativa dei percorsi per il rilascio delle qualifiche tecniche di maggior livello in sette diversi paesi. Il Sistema descritto nella prima parte è studiato attraverso l’analisi dei principali aspetti che lo caratterizzano, quali i diversi contesti operativi, le funzioni che i tecnici esercitano, i livelli di qualificazione, le conoscenze e competenze necessarie, le principali tipologie dell’apprendimento e le caratteristiche dei formatori. Nella seconda parte vengono analizzati i diversi percorsi formativi delle Federazioni Sportive italiane. Sono state analizzate 27 federazioni studiandone i seguenti elementi: l’articolazione in livelli della formazione, le metodologie ed i contenuti didattici, le modalità di valutazione, l’adesione allo SNaQ e le eventuali modifiche apportate; inoltre si è descritta la dimensione quantitativa dei tecnici per ciascuna federazione per i diversi livelli e si è descritto l’importante figura del responsabile della formazione federale. Nella terza parte si è condotta un’analisi comparativa della formazione riguardante la maggiore qualifica acquisibile in sette paesi diversi: Canada, Francia, Germania, Olanda, Svizzera, Nuova Zelanda e Italia. Si sono messi a confronto gli elementi principali dei percorsi, quali i prerequisiti di entrata, lo staff docente, la durata, i contenuti e le metodologie didattiche, i costi, le modalità di valutazione, etc. I risultati della ricerca dimostrano come sia cresciuta la considerazione che le funzioni del tecnico sportivo siano molto complesse ed articolate e dipendono in misura sempre crescente dal contesto operativo e che per questo, si rende necessaria una formazione più efficace che miri all’acquisizione di competenze. I percorsi formativi, nonostante gli enormi progressi degli ultimi anni dovuti al crescente numero di ricerche scientifiche del settore ed all’analisi delle migliori pratiche, sono ben lontani da dall’essere armonizzati, sia in campo nazionale (tra le diverse federazioni) che in campo internazionale (nei diversi paesi). Manca ancora un’efficace integrazione tra la formazione erogata dalle federazioni e la formazione realizzata dalle istituzioni accademiche. Si raccomandano quindi ulteriori studi in futuri progetti di ricerca che indaghino questo importante aspetto.

(2014). Analisi comparativa dei percorsi formativi dei tecnici sportivi in Italia.

Analisi comparativa dei percorsi formativi dei tecnici sportivi in Italia

MANTOVANI, CLAUDIO
2014

Abstract

La ricerca ha per oggetto la formazione dei tecnici sportivi in Italia. Lo studio è articolato in tre parti: la prima descrive il Sistema Internazionale delle Qualifiche dei Tecnici Sportivi, la seconda analizza i percorsi formativi realizzate dalle Federazione Sportive Nazionali in Italia, mentre la terza parte presenta un’analisi comparativa dei percorsi per il rilascio delle qualifiche tecniche di maggior livello in sette diversi paesi. Il Sistema descritto nella prima parte è studiato attraverso l’analisi dei principali aspetti che lo caratterizzano, quali i diversi contesti operativi, le funzioni che i tecnici esercitano, i livelli di qualificazione, le conoscenze e competenze necessarie, le principali tipologie dell’apprendimento e le caratteristiche dei formatori. Nella seconda parte vengono analizzati i diversi percorsi formativi delle Federazioni Sportive italiane. Sono state analizzate 27 federazioni studiandone i seguenti elementi: l’articolazione in livelli della formazione, le metodologie ed i contenuti didattici, le modalità di valutazione, l’adesione allo SNaQ e le eventuali modifiche apportate; inoltre si è descritta la dimensione quantitativa dei tecnici per ciascuna federazione per i diversi livelli e si è descritto l’importante figura del responsabile della formazione federale. Nella terza parte si è condotta un’analisi comparativa della formazione riguardante la maggiore qualifica acquisibile in sette paesi diversi: Canada, Francia, Germania, Olanda, Svizzera, Nuova Zelanda e Italia. Si sono messi a confronto gli elementi principali dei percorsi, quali i prerequisiti di entrata, lo staff docente, la durata, i contenuti e le metodologie didattiche, i costi, le modalità di valutazione, etc. I risultati della ricerca dimostrano come sia cresciuta la considerazione che le funzioni del tecnico sportivo siano molto complesse ed articolate e dipendono in misura sempre crescente dal contesto operativo e che per questo, si rende necessaria una formazione più efficace che miri all’acquisizione di competenze. I percorsi formativi, nonostante gli enormi progressi degli ultimi anni dovuti al crescente numero di ricerche scientifiche del settore ed all’analisi delle migliori pratiche, sono ben lontani da dall’essere armonizzati, sia in campo nazionale (tra le diverse federazioni) che in campo internazionale (nei diversi paesi). Manca ancora un’efficace integrazione tra la formazione erogata dalle federazioni e la formazione realizzata dalle istituzioni accademiche. Si raccomandano quindi ulteriori studi in futuri progetti di ricerca che indaghino questo importante aspetto.
2014/2015
Advanced sciences and technologies in rehabilitation medicine and sports
27.
The research investigates the training of sport coaches in Italy. The study is divided into three parts: the first describes the International Sport Coaching Framework, the second analyses the training courses conducted by National Sports Federation in Italy, while the third part carries out a comparative analysis of the paths for obtaining sport coaches qualifications of higher level in seven different countries. The system described in the first part is studied through the analysis of the main aspects that characterize it, such as the different operational contexts, coach functions, levels of qualification, knowledge and skills, the main types of learning and the characteristics of coaches. The second part examines the various training courses of Italian Sports Federations. 27 federations were analysed by studying the following aspects: the articulation in levels of education, methodology and educational content, methods of assessment, adherence to and SNaQ changes; It also describes the quantitative dimension of coaches for each Federation for the different levels and describes the important figure of the Federal Responsible of coach education. In the third part has conducted a comparative analysis of the education of the higher qualification acquired in seven different countries: Canada, France, Germany, Holland, Swisterland, New Zealand and Italy. It has compared the main elements of the paths, such as entrance prerequisites, academic staff, the duration, content and teaching methods, costs, methods of evaluation, etc. Research results show that both grew up considering that the sports coach functions very complex and articulated and are increasingly operating context and that for this reason, it requires a more effective education aimed at the acquisition of skills and cempetences Training courses, despite the enormous progress in recent years due to the increasing number of scientific research in the sector and to the analysis of best practices, are far from being harmonized, both nationally (between the different federations) that internationally (in different countries). It still lacks an effective integration between the education provided by the federations and the education provided by academic institutions. Then further studies are recommended in future research projects that investigate this important aspect.
Settore M-EDF/02 - Metodi e Didattiche delle Attivita' Sportive
Italian
Tesi di dottorato
(2014). Analisi comparativa dei percorsi formativi dei tecnici sportivi in Italia.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
mantovani claudio tesi dottorato.pdf

non disponibili

Licenza: Non specificato
Dimensione 2.03 MB
Formato Adobe PDF
2.03 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/210563
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact