Riservatezza della corrispondenza epistolare e “residuo” di libertà dei detenuti. L’uso poliedrico dell’art. 3 Cost. tra uguaglianza, ragionevolezza e proporzionalità.