Le relazioni tra Stato e Confessioni religiose: il puntuale chiarimento della Corte costituzionale