La fotografia devozionale dal dagherrotipo al rotocalco