Partendo dall’aforisma di Paul Valéry che definisce il testo poetico come una «hésitation prolongée entre le son et le sens», s’indaga sui rapporti tra parola e immagine nella poesia di Rafael Alberti (1902-1999). In particolare si ricostruiscono le origini e la genesi del "signo" albertiano attraverso le tre tappe fondamentali in cui si è sviluppato: quella ekphrastica, che inaugura l’apertura della parola poetica alla dimensione spazio-visiva, rappresentata dal libro "A la pintura" (1945-1948); quella intermediale, comprendente le prime sperimentazioni verbografiche (le cosiddette liricografías); quella transmediale, identificabile con la realizzazione di creazioni ibride, iconotestuali (il libro d’artista Nunca fui a Granada. Una poesía y seis liricografías para Federico García Lorca, 1975), in cui ancor più radicalmente poesia e disegno convergono verso un’unità di senso superiore, pluristratico, dinamico e comunque “altro” rispetto a quello mediato da ognuno dei due linguaggi artistici. L'analisi è condotta tenendo conto degli ultimi orientamenti della critica post-strutturalista (Barthes, Foucault, Deleuze) e dei più recenti studi sull'intermedialità/transmedialità (Cometa, Rajewsky, Jenkins. In Appendice è stato trascritto un importante testo inedito di Alberti, la conferenza dal titolo “A la pintura” .

Frattale, L. (2018). Il suono impossibile della poesia : Rafael Alberti e la poesia dipinta. Padova : CLEUP.

Il suono impossibile della poesia : Rafael Alberti e la poesia dipinta

Frattale L.
2018

Abstract

Partendo dall’aforisma di Paul Valéry che definisce il testo poetico come una «hésitation prolongée entre le son et le sens», s’indaga sui rapporti tra parola e immagine nella poesia di Rafael Alberti (1902-1999). In particolare si ricostruiscono le origini e la genesi del "signo" albertiano attraverso le tre tappe fondamentali in cui si è sviluppato: quella ekphrastica, che inaugura l’apertura della parola poetica alla dimensione spazio-visiva, rappresentata dal libro "A la pintura" (1945-1948); quella intermediale, comprendente le prime sperimentazioni verbografiche (le cosiddette liricografías); quella transmediale, identificabile con la realizzazione di creazioni ibride, iconotestuali (il libro d’artista Nunca fui a Granada. Una poesía y seis liricografías para Federico García Lorca, 1975), in cui ancor più radicalmente poesia e disegno convergono verso un’unità di senso superiore, pluristratico, dinamico e comunque “altro” rispetto a quello mediato da ognuno dei due linguaggi artistici. L'analisi è condotta tenendo conto degli ultimi orientamenti della critica post-strutturalista (Barthes, Foucault, Deleuze) e dei più recenti studi sull'intermedialità/transmedialità (Cometa, Rajewsky, Jenkins. In Appendice è stato trascritto un importante testo inedito di Alberti, la conferenza dal titolo “A la pintura” .
Settore L-LIN/05 - Letteratura Spagnola
Italian
Rilevanza internazionale
Monografia
Rafael Alberti; intermedialità; poesia dipinta; liricografia;
Monografia realizzata grazie a un lungo periodo di ricerca in Spagna, su invito della Fundación Rafael Alberti di Puerto de Santa María, in cui si sono consultati importanti documenti, manoscritti, epistolari, archiviati presso la stessa Fundación, presso il Centro Cultural de la Generación del 27 di Malaga e presso la Biblioteca Nacional e la Biblioteca de la Residencia de Estudiantes di Madrid.
Frattale, L. (2018). Il suono impossibile della poesia : Rafael Alberti e la poesia dipinta. Padova : CLEUP.
Monografia
Frattale, L
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sghiribizzi 9_Alberti_10 mb.pdf

accesso solo dalla rete interna

Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 9.74 MB
Formato Adobe PDF
9.74 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/196542
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact