Una letteratura impossibile. Kafka minore e maggiore