I Giganti del 1966, regia di Giorgio Strehler, intesi sia come proposta registica, sia come dibattito critico intorno ad essa, sono lì a dimostrare ancora oggi che, nel periodo di magmatico e fertile ripensamento della scena che precede il 1967/68, alcuni nodi cruciali del teatro che Pirandello aveva individuato sono terreno di dibattito e di sperimentazione da parte dei principali protagonisti della scena di allora, pur animati da tensioni etiche ed estetiche differenti. D’altra parte, i Giganti pongono alla scena degli anni Sessanta anche un interrogativo supplementare, quello relativo alla problematicità della forma compiuta; un nodo centrale nella riflessione e sperimentazione di buona parte del teatro di ricerca italiano di quegli anni, che tuttavia resta estraneo all’estetica di Strehler.

Orecchia, D. (2013). I Giganti della Montagna. Opera aperta per la scena. In C.O. D. Gavrilovich (a cura di), Miti antichi e moderni. Studi in onore di Edo Bellingeri (pp. 315-327). Roma : Universitalia Editrice S.r.l..

I Giganti della Montagna. Opera aperta per la scena

ORECCHIA, DONATELLA
2013

Abstract

I Giganti del 1966, regia di Giorgio Strehler, intesi sia come proposta registica, sia come dibattito critico intorno ad essa, sono lì a dimostrare ancora oggi che, nel periodo di magmatico e fertile ripensamento della scena che precede il 1967/68, alcuni nodi cruciali del teatro che Pirandello aveva individuato sono terreno di dibattito e di sperimentazione da parte dei principali protagonisti della scena di allora, pur animati da tensioni etiche ed estetiche differenti. D’altra parte, i Giganti pongono alla scena degli anni Sessanta anche un interrogativo supplementare, quello relativo alla problematicità della forma compiuta; un nodo centrale nella riflessione e sperimentazione di buona parte del teatro di ricerca italiano di quegli anni, che tuttavia resta estraneo all’estetica di Strehler.
Settore L-ART/05 - Discipline Dello Spettacolo
Italian
Rilevanza nazionale
Capitolo o saggio
Pirandello
Drammaturgia italiana
Orecchia, D. (2013). I Giganti della Montagna. Opera aperta per la scena. In C.O. D. Gavrilovich (a cura di), Miti antichi e moderni. Studi in onore di Edo Bellingeri (pp. 315-327). Roma : Universitalia Editrice S.r.l..
Orecchia, D
Contributo in libro
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/182419
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact