L’attore e le “tradizioni” del Nuovo Teatro