Quando il diritto affronta le tradizioni culturali: le mutilazioni genitali femminili e la violenza contro le donne