Su alcuni effetti della valutazione all’italiana