Buone regressioni. Meità e impersonalità alla luce della Nuova Fenomenologia