Il priming di ripetizione nel deterioramento cognitivo: ipotesi sull’organizzazione della funzione mnesica