Il saggio tratta di come la Corte di Cassazione abbia affermato la legittimità di un licenziamento intimato a un lavoratore, che fruiva di un permesso giornaliero retribuito per assistere la madre disabile e lo aveva utilizzato in parte per andare a ballare, poiché il permesso deve essere interamente dedicato al suo scopo e quindi l’assistenza alla madre non può durare meno dell’orario di lavoro giornaliero.

Vallebona, A. (2015). Il lavoratore in permesso retribuito può andare a ballare?. MASSIMARIO DI GIURISPRUDENZA DEL LAVORO, 567.

Il lavoratore in permesso retribuito può andare a ballare?

VALLEBONA, ANTONIO
2015

Abstract

Il saggio tratta di come la Corte di Cassazione abbia affermato la legittimità di un licenziamento intimato a un lavoratore, che fruiva di un permesso giornaliero retribuito per assistere la madre disabile e lo aveva utilizzato in parte per andare a ballare, poiché il permesso deve essere interamente dedicato al suo scopo e quindi l’assistenza alla madre non può durare meno dell’orario di lavoro giornaliero.
Pubblicato
Rilevanza nazionale
Nota a sentenza
Sì, ma tipo non specificato
Settore IUS/07 - Diritto del Lavoro
Italian
Vallebona, A. (2015). Il lavoratore in permesso retribuito può andare a ballare?. MASSIMARIO DI GIURISPRUDENZA DEL LAVORO, 567.
Vallebona, A
Articolo su rivista
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/149549
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact