Il diritto di recesso e il controllo della logica della cassazione