The research activities carried out to prepare this thesis are mainly based on the study of the real exchange rate dynamics in developing countries. Although several studies in this empirical literature focus on the developed countries, only few studies investigate the sources of real exchange rate movements in developing countries. Thus, in this research I analyze the main sources of disturbances in two groups of countries: transition economies of Central and Eastern Europe and Latin America countries. The thesis consists of three articles. In the first Chapter, I study the sources of real exchange rate fluctuations for a sample of transition countries and, in particular, I use permanent-transitory decomposition with the aim to measure the influence real and nominal disturbances to real exchange rates and to compute the shock synchronization between each transition country and the Euro Area. The second Chapter focuses on macroeconomic interdependencies between the Euro area and three selected transition economies (the Baltic countries). I develop a modified version of Generalized Purchasing Power Parity theory to study the degree of real exchange rate convergence in these countries and then to establish whether they are ready to adopt the Euro. Finally, in the third Chapter, I propose an theoretical and empirical framework in order to analyze whether fiscal disturbances have a role in explaining real exchange rate fluctuations in Latin American countries.

L’attività di ricerca presentata in questa tesi si basa principalmente sullo studio della dinamica dei tassi di cambio reali nei paesi in via di sviluppo. Sebbene esistano diversi studi nella letteratura empirica, focalizzati sulle principali determinanti delle fluttuazioni del tasso di cambio reale nei paesi industrializzati, solamente pochi lavori sono stati condotti al fine di studiare le stesse dinamiche per i paesi in via di sviluppo. In questa ricercasi cerca di analizzare, quindi, le principali determinanti delle fluttuazioni del tasso di cambio reale per due gruppi di paesi; le economie in transizione dell’Europa Centrale e Orientale, e i paesi dell’America Latina. La tesi è divisa in tre capitoli. Nel primo capitolo, vengono studiate le fluttuazioni del tasso di cambio di un campione di economie in transizione utilizzando una metodologia econometrica che permette di identificare gli effetti di shock reali e nominali sulla dinamica dei tassi di cambio reali. Inoltre, attraverso l’utilizzo del filtro di Kalman vengono calcolate le correlazioni delle misure della sincronizzazione degli shock tra ciascuna economia in transizione e l’Euro Area al fine di valutare l’impatto dell’integrazione economica sulla dimensione simmetrica di tali shock. Il secondo capitolo è focalizzato sullo studio delle interdipendenze economiche delle tre economie baltiche (Estonia, Lituania e Lettonia), attraverso un modello VAR nel quale sono inclusi i tassi di cambio reale dei tre paesi e quello relativo all’Euro Area. Viene sviluppata una versione modificata della Generalized Purchasing Power Parity theory, al fine di misurare il grado di convergenza reale tra i sistemi economici e proporre una verifica indiretta della potenziale attitudine di questi sistemi ad entrare nell’Unione Monetaria Europea. La specificazione empirica del modello permette, inoltre, lo studio degli effetti di shock globali e regionali sulle condizioni di equilibrio dei tassi di cambio reale, contribuendo in tal modo a determinare gli eventuali impatti simmetrici e asimmetrici di tali disturbi. Nel terzo e conclusivo capitolo, vengono studiati gli effetti di shock di natura fiscale sulla dinamica dei tassi di cambio reale per un set di paesi dell’America Latina (Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Messico and Perù). Utilizzando un modello VAR-strutturale, vengono prese in considerazione una serie di relazioni economiche (produzione, lavoro, spesa pubblica e tasso di cambio reale) in uno schema generale di economia aperta. Il modello permette l’identificazione di shock macroeconomici di varia natura ed in particolare: shock di produttività, shock sul fattore lavoro, shock fiscali e infine shock di preferenze dei consumatori.

Ciferri, D. (2010). Real exchange rate dynamics in developing countries: three empirical essays.

Real exchange rate dynamics in developing countries: three empirical essays

CIFERRI, DAVIDE
2010-08-06

Abstract

L’attività di ricerca presentata in questa tesi si basa principalmente sullo studio della dinamica dei tassi di cambio reali nei paesi in via di sviluppo. Sebbene esistano diversi studi nella letteratura empirica, focalizzati sulle principali determinanti delle fluttuazioni del tasso di cambio reale nei paesi industrializzati, solamente pochi lavori sono stati condotti al fine di studiare le stesse dinamiche per i paesi in via di sviluppo. In questa ricercasi cerca di analizzare, quindi, le principali determinanti delle fluttuazioni del tasso di cambio reale per due gruppi di paesi; le economie in transizione dell’Europa Centrale e Orientale, e i paesi dell’America Latina. La tesi è divisa in tre capitoli. Nel primo capitolo, vengono studiate le fluttuazioni del tasso di cambio di un campione di economie in transizione utilizzando una metodologia econometrica che permette di identificare gli effetti di shock reali e nominali sulla dinamica dei tassi di cambio reali. Inoltre, attraverso l’utilizzo del filtro di Kalman vengono calcolate le correlazioni delle misure della sincronizzazione degli shock tra ciascuna economia in transizione e l’Euro Area al fine di valutare l’impatto dell’integrazione economica sulla dimensione simmetrica di tali shock. Il secondo capitolo è focalizzato sullo studio delle interdipendenze economiche delle tre economie baltiche (Estonia, Lituania e Lettonia), attraverso un modello VAR nel quale sono inclusi i tassi di cambio reale dei tre paesi e quello relativo all’Euro Area. Viene sviluppata una versione modificata della Generalized Purchasing Power Parity theory, al fine di misurare il grado di convergenza reale tra i sistemi economici e proporre una verifica indiretta della potenziale attitudine di questi sistemi ad entrare nell’Unione Monetaria Europea. La specificazione empirica del modello permette, inoltre, lo studio degli effetti di shock globali e regionali sulle condizioni di equilibrio dei tassi di cambio reale, contribuendo in tal modo a determinare gli eventuali impatti simmetrici e asimmetrici di tali disturbi. Nel terzo e conclusivo capitolo, vengono studiati gli effetti di shock di natura fiscale sulla dinamica dei tassi di cambio reale per un set di paesi dell’America Latina (Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Messico and Perù). Utilizzando un modello VAR-strutturale, vengono prese in considerazione una serie di relazioni economiche (produzione, lavoro, spesa pubblica e tasso di cambio reale) in uno schema generale di economia aperta. Il modello permette l’identificazione di shock macroeconomici di varia natura ed in particolare: shock di produttività, shock sul fattore lavoro, shock fiscali e infine shock di preferenze dei consumatori.
A.A. 2009/2010
Economia delle istituzioni e dei mercati monetari e finanziari
20.
The research activities carried out to prepare this thesis are mainly based on the study of the real exchange rate dynamics in developing countries. Although several studies in this empirical literature focus on the developed countries, only few studies investigate the sources of real exchange rate movements in developing countries. Thus, in this research I analyze the main sources of disturbances in two groups of countries: transition economies of Central and Eastern Europe and Latin America countries. The thesis consists of three articles. In the first Chapter, I study the sources of real exchange rate fluctuations for a sample of transition countries and, in particular, I use permanent-transitory decomposition with the aim to measure the influence real and nominal disturbances to real exchange rates and to compute the shock synchronization between each transition country and the Euro Area. The second Chapter focuses on macroeconomic interdependencies between the Euro area and three selected transition economies (the Baltic countries). I develop a modified version of Generalized Purchasing Power Parity theory to study the degree of real exchange rate convergence in these countries and then to establish whether they are ready to adopt the Euro. Finally, in the third Chapter, I propose an theoretical and empirical framework in order to analyze whether fiscal disturbances have a role in explaining real exchange rate fluctuations in Latin American countries.
real exchange rate; permanent transitory decomposition; purchasing power parity; transition economies; Latin American countries; vector error correction models
Settore SECS-P/01 - Economia Politica
English
Tesi di dottorato
Ciferri, D. (2010). Real exchange rate dynamics in developing countries: three empirical essays.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
tesi_ciferri.pdf

accesso aperto

Dimensione 734.88 kB
Formato Adobe PDF
734.88 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/1404
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact