L'attività medica nello spettro della responsabilità contrattuale: sulle tracce di una moderna nozione di diligenza e dell'impossibilità non imputabile