Il diporto nautico rappresenta una risorsa economica indispensabile per l’Italia che, con i suoi ottomila Km di sviluppo costiero, deve poter investire sulla competitività ed efficienza dei suoi numerosi scali turistici. Il presente lavoro intende offrire una panoramica dell’evoluzione normativa riguardante lo specifico settore che, specie negli ultimi anni, a causa di provvedimenti normativi fortemente penalizzanti, ha subito una significativa flessione. Il rilancio del settore nautico è, pertanto, strettamente legato all’adozione di idonee misure di incentivazione in grado di valorizzare la portualità turistica ed attrarre crescenti flussi di traffico. La risposta alla crisi del comparto muove da una maggiore qualificazione dei servizi e delle figure professionali impiegate nei porti turistici. In questa ottica particolare attenzione viene dedicata alla recente istituzione dei marina resort che consentono ai diportisti di alloggiare all’interno delle proprie imbarcazioni secondo un utilizzo di tipo alberghiero dei posti barca in transito. Gli utenti sono incentivati ad ormeggiare temporaneamente in tali aree attrezzate in quanto possono usufruire del regime di IVA agevolato per effetto delle misure introdotte dalla l. 23 dicembre 2014 n. 190 (Legge di Stabilità 2015) che ha equiparato i marina resort alle strutture ricettive all’aria aperta.

Vagaggini, C. (2015). Diporto nautico e Marina resort. RIVISTA DEL DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE, I, 277-307.

Diporto nautico e Marina resort

VAGAGGINI, CHIARA
2015

Abstract

Il diporto nautico rappresenta una risorsa economica indispensabile per l’Italia che, con i suoi ottomila Km di sviluppo costiero, deve poter investire sulla competitività ed efficienza dei suoi numerosi scali turistici. Il presente lavoro intende offrire una panoramica dell’evoluzione normativa riguardante lo specifico settore che, specie negli ultimi anni, a causa di provvedimenti normativi fortemente penalizzanti, ha subito una significativa flessione. Il rilancio del settore nautico è, pertanto, strettamente legato all’adozione di idonee misure di incentivazione in grado di valorizzare la portualità turistica ed attrarre crescenti flussi di traffico. La risposta alla crisi del comparto muove da una maggiore qualificazione dei servizi e delle figure professionali impiegate nei porti turistici. In questa ottica particolare attenzione viene dedicata alla recente istituzione dei marina resort che consentono ai diportisti di alloggiare all’interno delle proprie imbarcazioni secondo un utilizzo di tipo alberghiero dei posti barca in transito. Gli utenti sono incentivati ad ormeggiare temporaneamente in tali aree attrezzate in quanto possono usufruire del regime di IVA agevolato per effetto delle misure introdotte dalla l. 23 dicembre 2014 n. 190 (Legge di Stabilità 2015) che ha equiparato i marina resort alle strutture ricettive all’aria aperta.
Pubblicato
Rilevanza nazionale
Articolo
Comitato scientifico
Settore IUS/06 - Diritto della Navigazione
Italian
Vagaggini, C. (2015). Diporto nautico e Marina resort. RIVISTA DEL DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE, I, 277-307.
Vagaggini, C
Articolo su rivista
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Marina resort 1.2015.pdf

non disponibili

Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 375.65 kB
Formato Adobe PDF
375.65 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/134987
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact