Il contributo propone una sistemazione teorico-dogmatica delle clausole di riaddebito. Con tale termine, in materia di carte di pagamento, lo scritto allude alle clausole che regolano i rapporti tra tre soggetti (istituto che emette una carta di pagamento, professionista e cliente) nei casi in cui il titolare della carta disconosca i pagamenti con essa compiuti, per eccedenza del solutum o, come avviene più frequentemente, per frode, e si faccia rimborsare la somma dall'istituto emittente. In forza di queste clausole l'istituto di emissione deve riaccreditare al cliente (consumatore o professionista) le somme versate in base a pagamenti disconosciuti dal titolare della carta, e ha il diritto di riaddebitare tali importi all'esercente. La ricerca muove dalla distinzione tra riaddebito "legale" (previsto direttamente dalla legge) e riaddebito "convenzionale" (disciplinato dall'autonomia privata, in particolare dai c.d. contratti di convenzionamento stipulati tra istituto di emissione e professionista). Quindi si sofferma sul riaddebito "convenzionale", patto atipico posto in essere tra un istituto di emissione della carta e fornitore di beni o servizi; un'analisi fenomenologica del riaddebito convenzionale fa riscontrare la presenza di vari tipi di clausole. Il saggio propone di classificarle secondo la seguente tripartizione: riaddebito "puro", riaddebito "condizionato" e riaddebito "titolato", ricostruendo le tre diverse discipline. La ricerca, svolta anche alla luce degli ordinamenti giuridici stranieri, si sofferma poi sull'applicabilità dell'art. 1341 cod. civ. alle clausole di riaddebito e, infine, sul problema se, una volta disconosciuto il pagamento, la solutio debba ritenersi avvenuta o no, e se quindi l'obbligazione pecuniaria debba considerarsi estinta.

Farace, D. (2013). Le clausole di riaddebito (chargeback). In Cesare Massimo Bianca (a cura di), I contratti bancari (pp. 3-34). ROMA : DIKE GIURIDICA.

Le clausole di riaddebito (chargeback)

FARACE, DARIO
2013

Abstract

Il contributo propone una sistemazione teorico-dogmatica delle clausole di riaddebito. Con tale termine, in materia di carte di pagamento, lo scritto allude alle clausole che regolano i rapporti tra tre soggetti (istituto che emette una carta di pagamento, professionista e cliente) nei casi in cui il titolare della carta disconosca i pagamenti con essa compiuti, per eccedenza del solutum o, come avviene più frequentemente, per frode, e si faccia rimborsare la somma dall'istituto emittente. In forza di queste clausole l'istituto di emissione deve riaccreditare al cliente (consumatore o professionista) le somme versate in base a pagamenti disconosciuti dal titolare della carta, e ha il diritto di riaddebitare tali importi all'esercente. La ricerca muove dalla distinzione tra riaddebito "legale" (previsto direttamente dalla legge) e riaddebito "convenzionale" (disciplinato dall'autonomia privata, in particolare dai c.d. contratti di convenzionamento stipulati tra istituto di emissione e professionista). Quindi si sofferma sul riaddebito "convenzionale", patto atipico posto in essere tra un istituto di emissione della carta e fornitore di beni o servizi; un'analisi fenomenologica del riaddebito convenzionale fa riscontrare la presenza di vari tipi di clausole. Il saggio propone di classificarle secondo la seguente tripartizione: riaddebito "puro", riaddebito "condizionato" e riaddebito "titolato", ricostruendo le tre diverse discipline. La ricerca, svolta anche alla luce degli ordinamenti giuridici stranieri, si sofferma poi sull'applicabilità dell'art. 1341 cod. civ. alle clausole di riaddebito e, infine, sul problema se, una volta disconosciuto il pagamento, la solutio debba ritenersi avvenuta o no, e se quindi l'obbligazione pecuniaria debba considerarsi estinta.
Settore IUS/01 - Diritto Privato
Italian
Rilevanza internazionale
Capitolo o saggio
chargeback
carte di pagamento, clausole vessatorie, riaddebito
Farace, D. (2013). Le clausole di riaddebito (chargeback). In Cesare Massimo Bianca (a cura di), I contratti bancari (pp. 3-34). ROMA : DIKE GIURIDICA.
Farace, D
Contributo in libro
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
I Contratti bancari - Estratto Farace.pdf

non disponibili

Descrizione: articolo principale
Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 829.87 kB
Formato Adobe PDF
829.87 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/130291
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact