La logica del giudice e la sua scomparsa in Cassazione