La Corte di Cassazione ha affermato che il processo verbale di constatazione, a norma dell’art. 17, comma 1, d.lgs. 10 marzo 2000, n. 74, interrompe la prescrizione dei reati previsti nel citato decreto anche qualora non venga notiicato. Pur ponendosi nel solco di un orientamento consolidato, sebbene quantitativamente non massiccio, la pronuncia appare deludente in quanto non suficientemente ponderata. Infatti, il richiamo alla giurisprudenza secondo cui gli atti previsti nell’art. 160 c.p. hanno effetto interruttivo al momento dell’emissione, non essendo necessario che siano portati a conoscenza dell’indagato o imputato, è insuficiente e fuorviante nel caso speciico. Attesa, al di là di ogni altra considerazione, la più che problematica omologabilità tra gli atti procedimentali e processuali di cui all’art. 160 c.p., e gli atti di constatazione o accertamento del reato tributario.

Biscardi, G. (2013). Atti interruttivi della prescrizione del reato tributario: un approccio conformista. PROCESSO PENALE E GIUSTIZIA(2), 54-59.

Atti interruttivi della prescrizione del reato tributario: un approccio conformista

BISCARDI, GIUSEPPE
2013-01-01

Abstract

La Corte di Cassazione ha affermato che il processo verbale di constatazione, a norma dell’art. 17, comma 1, d.lgs. 10 marzo 2000, n. 74, interrompe la prescrizione dei reati previsti nel citato decreto anche qualora non venga notiicato. Pur ponendosi nel solco di un orientamento consolidato, sebbene quantitativamente non massiccio, la pronuncia appare deludente in quanto non suficientemente ponderata. Infatti, il richiamo alla giurisprudenza secondo cui gli atti previsti nell’art. 160 c.p. hanno effetto interruttivo al momento dell’emissione, non essendo necessario che siano portati a conoscenza dell’indagato o imputato, è insuficiente e fuorviante nel caso speciico. Attesa, al di là di ogni altra considerazione, la più che problematica omologabilità tra gli atti procedimentali e processuali di cui all’art. 160 c.p., e gli atti di constatazione o accertamento del reato tributario.
2013
Online ahead of print
Rilevanza nazionale
Nota a sentenza
Esperti anonimi
Settore IUS/16 - Diritto Processuale Penale
Italian
The Court of Cassation stated that the veriication report according to art. 17, 1st paragraph of the legislative decree n. 74 of march 10th 2000, enables to interrupt the prescription of the crimes foreseen in such decree, even though the report is not served. Such a statement appears disappointing and not well thought, even though it is in line with a number of previous and consolidated precedents. In fact, it recalls some jurisprudence according to which the legal documents foreseen in art. 160 of the criminal code may lead to interruption for just being issued, regardless of their knowledge on the suspect’s or defendant’s side. Yet, such a referral is insuficient and misleading in our case, since the legal documents provided in art. 160 of the criminal code are to some extent different from the veriication reports of tax crimes.
Biscardi, G. (2013). Atti interruttivi della prescrizione del reato tributario: un approccio conformista. PROCESSO PENALE E GIUSTIZIA(2), 54-59.
Biscardi, G
Articolo su rivista
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Atti interruttivi della prescrizione del reato tributario_un approccio conformista.pdf

accesso solo dalla rete interna

Licenza: Copyright dell'editore
Dimensione 5.53 MB
Formato Adobe PDF
5.53 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2108/124347
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact