Incremental innovation in biomedical devices is relatively straightforward. Today’s product line gets upgraded to become smaller, faster, cheaper, etc – but there’s little fundamental change to underlying technologies, clinical procedures, health service provision, regulatory requirements, and so on. It is hard for a single centre or company to identify and capture the disruptive opportunities that arise at the interfaces between clinical procedures and research into medicine, biology, engineering and physics and mostly it is even often very risky. The purpose of the excellence platform we are presenting is to create a dedicated process, organisation and network that binds together researchers from across these disciplines with clinicians, health service providers, biomedical device companies and funders/investors, to identify and rapidly implement mutually beneficial opportunities. In the year 2006 the Steering Committee of the "Society for Medical Innovation and Technology" decided to create a Network of Excellence, named SMIT MAP. Its role is to assemble the right collaborations and knowledge exchange around the right opportunities and ensure a smooth path from lab to clinic. The Network can become the tool to complete the transfer of development activities to the corporate partner(s) activities during the Pre-Clinical Trials Phase of the process. Certification of partners development processes (ISO, GLP, etc.) will facilitate the efficient, economic transfer of new device technologies to the corporate partners. The partners in this Network can conduct world-class research and development in several areas promising valuable advances for patients, healthcare providers and life science companies alike.

La crescita delle innovazioni di dispositivi biomedicali è relativamente continua. Oggi le linee dei prodotti vengono aggiornate facendoli diventare più piccoli, più veloci, più economici, ecc - ma ci sono poche novità riguardanti il cambiamento della fondamentale tecnologia di base, le procedure cliniche, la fornitura di servizi sanitari, i requisiti normativi, e così via. È difficile per un unico centro o società di identificare e catturare le opportunità dirompenti che sorgono dall’interfacciarsi tra le procedure cliniche e di ricerca in medicina, biologia, ingegneria e fisica e, per lo più questo è spesso anche molto rischioso. L’obiettivo della piattaforma di eccellenza che stiamo presentando è quello di creare un processo dedicato, una organizzazione di rete che colleghi insieme ricercatori di tutte queste discipline con medici, fornitori dei servizi sanitari, compagnie e finanziatori/investitori di dispositivi medici perchè possano selezionare ed attuare velocemente delle opportunità di vantaggio reciproco. Nel 2006 il comitato direttivo della SMIT " Society for Medical Innovation and Technology" ha deciso di creare una rete di eccellenza, chiamata SMIT MAP. Il suo ruolo è quello di riunire le giuste collaborazioni e lo scambio di conoscenze accanto alle giuste possibilità per garantire un percorso graduale dal laboratorio alla clinica. Questa rete può diventare uno strumento per completare il trasferimento delle attività di sviluppo al partner aziendale durante la fase di pre-sperimentazione clinica del processo. La certificazione dei partner per lo sviluppo dei processi (ISO, GLP, ecc) faciliterà un efficiente trasferimento economico dei nuovi dispositivi tecnologici ai partner aziendali. I partner di questa rete possono condurre delle ricerche a livello mondiale di sviluppo in diversi settori, permettendo cosi progressi importanti per i pazienti, fornitori di cure sanitarie e compagnie operanti nel settore.

Dibra, A. (2010). Project for a network of excellence in surgical research: the Smit Map experience.

Project for a network of excellence in surgical research: the Smit Map experience

DIBRA, ARVIN
2010-03-25

Abstract

La crescita delle innovazioni di dispositivi biomedicali è relativamente continua. Oggi le linee dei prodotti vengono aggiornate facendoli diventare più piccoli, più veloci, più economici, ecc - ma ci sono poche novità riguardanti il cambiamento della fondamentale tecnologia di base, le procedure cliniche, la fornitura di servizi sanitari, i requisiti normativi, e così via. È difficile per un unico centro o società di identificare e catturare le opportunità dirompenti che sorgono dall’interfacciarsi tra le procedure cliniche e di ricerca in medicina, biologia, ingegneria e fisica e, per lo più questo è spesso anche molto rischioso. L’obiettivo della piattaforma di eccellenza che stiamo presentando è quello di creare un processo dedicato, una organizzazione di rete che colleghi insieme ricercatori di tutte queste discipline con medici, fornitori dei servizi sanitari, compagnie e finanziatori/investitori di dispositivi medici perchè possano selezionare ed attuare velocemente delle opportunità di vantaggio reciproco. Nel 2006 il comitato direttivo della SMIT " Society for Medical Innovation and Technology" ha deciso di creare una rete di eccellenza, chiamata SMIT MAP. Il suo ruolo è quello di riunire le giuste collaborazioni e lo scambio di conoscenze accanto alle giuste possibilità per garantire un percorso graduale dal laboratorio alla clinica. Questa rete può diventare uno strumento per completare il trasferimento delle attività di sviluppo al partner aziendale durante la fase di pre-sperimentazione clinica del processo. La certificazione dei partner per lo sviluppo dei processi (ISO, GLP, ecc) faciliterà un efficiente trasferimento economico dei nuovi dispositivi tecnologici ai partner aziendali. I partner di questa rete possono condurre delle ricerche a livello mondiale di sviluppo in diversi settori, permettendo cosi progressi importanti per i pazienti, fornitori di cure sanitarie e compagnie operanti nel settore.
A.A. 2009/2010
Robotics and Informatics applied to Surgical Sciences
22.
Incremental innovation in biomedical devices is relatively straightforward. Today’s product line gets upgraded to become smaller, faster, cheaper, etc – but there’s little fundamental change to underlying technologies, clinical procedures, health service provision, regulatory requirements, and so on. It is hard for a single centre or company to identify and capture the disruptive opportunities that arise at the interfaces between clinical procedures and research into medicine, biology, engineering and physics and mostly it is even often very risky. The purpose of the excellence platform we are presenting is to create a dedicated process, organisation and network that binds together researchers from across these disciplines with clinicians, health service providers, biomedical device companies and funders/investors, to identify and rapidly implement mutually beneficial opportunities. In the year 2006 the Steering Committee of the "Society for Medical Innovation and Technology" decided to create a Network of Excellence, named SMIT MAP. Its role is to assemble the right collaborations and knowledge exchange around the right opportunities and ensure a smooth path from lab to clinic. The Network can become the tool to complete the transfer of development activities to the corporate partner(s) activities during the Pre-Clinical Trials Phase of the process. Certification of partners development processes (ISO, GLP, etc.) will facilitate the efficient, economic transfer of new device technologies to the corporate partners. The partners in this Network can conduct world-class research and development in several areas promising valuable advances for patients, healthcare providers and life science companies alike.
network; SMIT; excellence; innovation; surgery; SMIT MAP
Settore MED/50 - Scienze Tecniche Mediche Applicate
English
Tesi di dottorato
Dibra, A. (2010). Project for a network of excellence in surgical research: the Smit Map experience.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tesi Arvin Dibra.pdf

accesso aperto

Dimensione 294 kB
Formato Adobe PDF
294 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2108/1233
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact