Il labile confine tra tutela degli interessi nazionali e " sviamento protezionistico"